Milano capitale finanziaria: il curriculum vincente per lavorare in campo finanziario

Milano è il centro nevralgico dell’economia italiana. È qui la sede della borsa, sono qui le sedi operative di alcune delle principali aziende italiane, tutte le novità importanti legate all’economia e alla finanza italiana partono dal capoluogo lombardo. Per questo motivo, Milano è una meta molto ambita sia per gli studenti di Economia (non a caso a Milano c’è la più prestigiosa Facoltà di Economia italiana, quella della Bocconi) che per i neolaureati che ambiscono a lavorare in campo finanziario. Ma proprio a causa di una concorrenza tanto agguerrita, occorre affilare le armi e promuovere al meglio la propria candidatura.

E’ dunque d’obbligo prestare grande attenzione alla redazione del proprio Curriculum Vitae.

Il curriculum vitae, infatti, è il primo biglietto da visita per farsi conoscere e suscitare interesse in chi ricerca e seleziona il personale.

Ecco, dunque, alcuni consigli su come scrivere il curriculum vincente per lavorare in campo finanziario.

Innanzitutto bisogna sapere che la presenza di una foto di accompagnamento, seppur non obbligatoria, è molto apprezzata da chi seleziona il personale. La grandezza ideale è quella di una fototessera, che ritragga il volto in primo piano su uno sfondo neutro. E’ importante presentarsi con un’immagine curata, con i capelli e la barba in ordine. Il trucco non deve essere troppo accentuato e l’espressione del viso dovrebbe essere un sorriso accennato, rilassato e non forzato. Per gli uomini è consigliabile di indossare la giacca e la cravatta e per le donne un top elegante sotto una giacca o una camicetta sobria.

Una volta scelta la foto occorre pensare ai contenuti ed all’impaginazione.

Il curriculum è un documento che prevede una lettura rapida, alla quale solitamente i selezionatori dedicano solo alcuni minuti, di conseguenza dovrà essere redatto in modo chiaro, ordinato e preciso, utilizzando margini e spaziature che rendano la lettura del testo semplice e gradevole. E’ opportuno non utilizzare un carattere troppo piccolo e non superare le tre pagine. Se si decide di dividere le sezioni in paragrafi si consiglia di inserire dei titoli appropriati, preferibilmente evidenziati con il carattere in grassetto o in corsivo. Prima della consegna, sincerarsi che non siano presenti errori di grammatica o refusi.

Nella sezione dedicata alle esperienze professionali pregresse si raccomanda di osservare la massima sincerità: spesso e volentieri vengono controllate le referenze e, nel caso in cui si scoprisse che il curriculum non è veritiero, si comprometterebbe la propria credibilità.

Nel caso in cui non si sia mai svolta un’attività lavorativa si può puntare sulle materie sulle quali si sono incentrati i propri studi, sulle attività di volontariato e sulle attività sportive eventualmente praticate. Verrà particolarmente apprezzata e tenuta in considerazione la partecipazione ad un master in amministrazione finanza e controllo o a corsi in economia e finanza.

Nel caso in cui le esperienze lavorative precedentemente svolte siano numerose, si consiglia di essere il più sintetici possibile, tralasciando le attività che non interessano la posizione che si desidera ricoprire e mettendo invece l’accento su quelle inerenti il campo della finanza. E’ bene descrivere dettagliatamente le mansioni svolte nelle occupazioni precedenti o negli stage svolti e le materie approfondite nei master o nei corsi. Indicare anche quali lingue straniere si parlano ed il proprio grado di competenza. Se si è in possesso di certificazioni linguistiche riconosciute in ambito internazionale è bene specificarlo.

Il curriculum vitae dovrebbe sempre essere accompagnato da una lettera di presentazione, che dovrà essere lunga non più di mezza pagina. Se si è a conoscenza del nome del selezionatore, è bene indicarlo nell’intestazione, evitando saluti generici. In alternativa, sarà sufficiente intestarla all’ufficio risorse umane. Presentarsi in modo chiaro e conciso, dichiarando quale posizione si vorrebbe ricoprire e spiegando i motivi per i quali ci si ritiene idonei ad occupare la posizione ricercata. E’ opportuno includere anche qualche informazione riguardante il proprio carattere e la propria personalità. Indicare anche quali siano le proprie aspirazioni personali per il futuro in campo professionale. Non dimenticarsi di inserire tutti i dati di contatto (indirizzo, casella di posta elettronica, numero di telefono fisso e cellulare) e di specificare che segue curriculum vitae.

In conclusione, scrivere bene il proprio curriculum vitae vuol dire aumentare le proprie possibilità di incontrare l’attenzione e l’interesse dei selezionatori. E’ importante ricordarsi di iniziare sempre con l’indicare i propri dati anagrafici, includendo lo stato civile e l’eventuale possesso di patente, e possibilmente la foto; per chi ha già esperienza nel mercato del lavoro, la prossima sezione dovrà essere quella delle “esperienze professionali”, seguita da “istruzione e formazione”, e poi “lingue straniere” e i vari skills trasversali (software, abilità interpersonali, ecc). Chi fosse invece alla ricerca della prima esperienza professionale, partirà direttamente dalla sezione “istruzione e formazione” e potrà essere più dettagliato nell’indicare anche seminari, argomenti della tesi, e tutte le esperienze/competenze relative alla posizione in finanza e controllo per la quale si candida. E’ sempre importante seguire un filo cronologico decrescente, dall’ultima esperienza alle più lontane del tempo, poiché la cosa più importante, per il selezionatore, è comprendere quale know how abbiamo oggi, e non chi eravamo 5 anni fa. Bisogna poi ricordarsi di veicolare la propria candidatura accompagnandola con la Lettera di Presentazione. Infine, è importantissimo rileggere più volte il proprio Curriculum prima di inoltrarlo: la presenza di errori grammaticali e ortografici, o di semplici refusi, indicano al selezionatore una persona, nel migliore dei casi, poco attenta, e questo non è certo il modo migliore per essere preferiti ad altri candidati.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica