Vigili di quartiere Milano, da settembre in 250 sulle strade



Dal 19 settembre 250 vigili di quartiere saranno presenti in 88 zone della città. In questo modo sarà garantita la copertura dei turni di mattino e del pomeriggio fino alle ore 19 e non sarà nemmeno tralasciato il centro, ma sarà curata con grande attenzione tutta la città. Queste le prime mosse sulla sicurezza da parte della nuova amministrazione cittadina. Poi ai primi 250 vigili ne seguiranno altri in una fase successiva.  Questi avranno un’importante funzione sociale, garantendo la prevenzione di situazioni di criminalità. Non è da escludere nemmeno la possibilità di corsi di formazione professionale per tutti coloro che saranno scelti per questo incarico.

L’ex vicesindaco Riccardo De Corato sull’annunciata partenza per settembre, vorrebbe sapere con quali competenze specifiche e aggiuntive andranno in strada i vigili di quartiere, considerando che fino al giorno prima davano multe. Inoltre vorrebbe anche conoscere i dati sull’operatività dei vigili. Non sono però stati forniti in questo momento ulteriori dettagli su quelle che saranno le loro competenze, ci sarà tempo per farlo. Precisando però che le attività varie non sono state rallentate e  che non c’è l’intenzione di fare una caccia dei vigili ai clandestini.

Come al Nucleo di tutela trasporto pubblico che era adibito anche al controllo dei permessi di soggiorno sui mezzi. Il personale sarà utilizzato dove sorgeranno problemi. Questo sarà fatto in modo da dare risposte immediate e concrete. Nei prossimi giorni comunque dovrebbero essere fornite informazioni aggiuntive in merito alla questione, da sempre molto difficile, che per il momento sembra essersi avviata alla definitiva conclusione.