Non solo corsi in inglese al Politecnico di Milano



Il Politecnico di Milano è da sempre uno dei vanti della città, e non solo, ma recentemente è assorto agli onori della cronaca per una strana vicenda.

 

Infatti ora, dovete sapere, che per iscriversi al Politecnico di Milano vi basta l’italiano e non dovrete per forza seguire i corsi solo in inglese, com’era stato precedentemente preventivato, infatti recentemente il TAR della Lombardia ha accolto il ricorso che era stato presentato l’estate scorsa da circa cento docenti del Politecnico di Milano, contrari alla delibera del Senato accademico sull’uso esclusivo della lingua inglese nei corsi delle lauree specialistiche e dei dottorati. Le lezioni solo in inglese sarebbero dovute partire dall’anno prossimo e la decisione aveva fatto molto discutere, ed era stata definita dannosa e lesiva da diversi professori del Politecnico.

 

Ricordiamo ai nostri lettori che il Politecnico di Milano (abbreviato PoliMi) è un’università statale italiana a carattere scientifico-tecnologico. Fu fondato in data 29 novembre, nell’anno 1863, con il nome di “Regio Istituto Tecnico superiore”. I suoi campi di studio e ricerca scientifica comprendono l’ingegneria, l’architettura e il design. Oggi giorno  il Politecnico (trovate il sito ufficiale all’indirizzo www.polimi.it) rilascia i titoli accademici di laurea, laurea magistrale (ex laurea specialistica) e dottorato di ricerca ed è sede di diversi corsi di dottorato di ricerca e master universitari. Esaminando alcuni numeri vediamo che attualmente l’Ateneo conta circa 36.000 studenti iscritti, di cui 900 allievi di dottorato. Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Milano 10, per essere sempre aggiornati su tutto quello che accade in città. Buona lettura, in italiano, smile, a tutti!

 

 

Logo_Politecnico_Milano