Navigli Milano: 1.800 multe e più vigili in servizio



Positivo il primo bilancio dell’attività della polizia locale che ha preso il via il 26 giugno per l’isola estiva dei Navigli parla di 1.800 sanzioni per soste irregolari e 500 agenti sul campo, oltre a 20 vigili e 75 verbali al giorno. Secondo le indicazioni dell’assessorato alla Sicurezza, in una ventina di giorni, sono state rilevate 744 soste irregolari dai vigili e 1.063 dagli ausiliari, per un totale di 1807 contravvenzioni.

I vigili hanno deciso quest’anno di impiegare un numero maggiore di risorse. I vigili che sono stati impiegati hanno effettuato controlli negli esercizi commerciali, sul rispetto degli orari di chiusura, dei limiti di decibel, dell’ordinanza sull’uso del vetro, dell’occupazione del suolo pubblico, delle regole igienico sanitarie. Un locale su tre è risultato non in regola: su 140 controlli, 45 le violazioni contestate, soprattutto in tema di rumore e di orari. Più rilevante invece è il numero delle multe per il parcheggio selvaggio. La presenza dei vigili che fanno rispettare le regole, secondo l’Assessorato, è la premessa per l’equilibrio fra le esigenze dei residenti, dei commercianti e dei frequentatori dei Navigli.

Questa presenza costante sul luogo permette anche di trasformare un problema in un’eccellenza e di fare dei Navigli un luogo di attrazione e di vita per i milanesi e i turisti. L’auspicio di tutti è che adesso questo diventi il modello anche per posti come le Colonne di San Lorenzo e per l’Arco della Pace. Altri luoghi da regolarizzare prima possibile e dove, in questo momento, ci sono ancora problemi di questo tipo che da anni non vengono risolti.