Milano: è scattato l’allarme per l’ avvelenamento dei cani



A Milano è da poco scattato l’allarme perché c’è qualcuno, forse un singolo individuo o forse un gruppo di persone, ma non ci è ancora dato sapere in merito, che sta avvelenando, per qualche assurdo motivo, a suon di polpette mortalmente infarcite i nostri amici a quattro zampe.

Infatti l’odio per i cani, sotto l’ombra del Duomo, viene inspiegabilmente mischiato a crocchette e veleno. C’è qualcuno che per qualche motivo si aggira per i tanti giardinetti e le diverse strade della nostra città lasciando a terra bocconi invitanti per i nostri amici a quattro zampe. Bocconi che però sono stati riempiti di veleno,  sembra si tratta di polvere topicida, ma nulla è ancora confermato. L’associazione che si batte per la salvaguardia degli animali ha immediatamente istituito una taglia di 500 euro per chiunque avesse notizie sul responsabile di quest’inutile follia.  Al momento, purtroppo, sono già tre i cani morti, ma qualcun’altro, è bene dire, è stato  salvato in extremis. Segnaliamo che le esche avvelenate sono state trovate anche in diverse zone della città, tutte lontane tra loro: da piazzale Libia a viale San Gimignano, a via Savona fino invia Bisceglie  e Corsico.

Purtroppo l’avvelenamento dei cani non è cosa nuova, visto che questo fenomeno, solo nel 2013, ha contato ben 14mila esemplari avvelenati nel territorio nazionale. Gesti intollerabili punibili, è bene ricordare,  fino a due anni di carcere. Appena ne sapremo di più al riguardo vi informeremo, ma voi non perdete d’occhio la nostra pagine on line di Milano 10 che, potrebbe salvare la vita, al vostro fedelissimo amico a quattro zampe!

 

 

parco_01