Milano: che saldo fa?



Oggi, a Milano, cominciano i saldi invernali che, stando a quanto indicato dalla FederModa,  non riusciranno a superare il valore complessivo di 442 milioni totali, con un calo del quattro per cento rispetto ai saldi del 2013 con prezzi che si annunciano stracciati: si parte dal 40 per cento di sconto fin da subito fino al 70 per cento negli ultimi giorni.

 

La spesa media, calcolata a persona, si aggira sui 170 euro, circa 20 euro in  meno rispetto alla precedente  tornata di svendite invernali. Renato Borghi, presidente di FederModa- Milano, si è espresso così in merito: “Con il 66 per cento degli italiani che a dicembre si è detto sfiduciato e con un reddito disponibile tornato ai livelli del 1986 è difficile intravedere segnali positivi”. Non ci salvano nemmeno gli stranieri, in particolar modo i russi che negli anni precedenti avevano individuato proprio nelle vie di Milano i luoghi preferiti per fare shopping, tanto che Vincenzo Ferraro, presidente di Anvit, ha così commentato: ” Prima del 25 dicembre se ne sono visti pochi  ed è una grave perdita visto che l’acquirente russo è in genere pronto a diversificare il guardaroba, vale a dire che spazia dal casual all’elegante, dall’ipercaro al più a buon prezzo”

Chiudiamo con il parere di Luigi Ferrario, presidente di Vie dello Shopping. A suo dire c’è ancora la voglia di comprare,  proprio perché il Natale è andato male, con un crollo del 15 per cento di vendite in Buenos Aires. Ferrario ritiene però che la perdita verrà abbondantemente compensata coi saldi. Già, ma allora che saldo fa a Milano?

 

 

saldi1