Mappa culinaria della Milano on line



La nostra Milano si dimostra ogni giorno città sempre più viva e cosmopolita che si appresta a dedicare al cibo il suo EXPO 2015, ed è proprio su questo tema che JUST EAT (www.justeat.it) ha qualcosa di raccontarci.

Il colosso mondiale della consegna a domicilio ha osservato le tavole imbandite dei milanesi e ha creato una mappa tutta nuova della città che rivela, quartiere per quartiere, quali sono le cucine più gettonate dai suoi abitanti. Dimenticate la tradizionale cotoletta e il rassicurante riso giallo che la dieta del milanese doc impone! Fate spazio a maki ed involtini primavera, perché in base ai dati raccolti da JUST EAT, sembra che le abitudini della popolazione meneghina siano molto cambiate. Per cominciare, a Milano va il primato di essere l‘unica città in Italia in cui la percentuale degli ordini della pizza (47,84%) è inferiore rispetto a quella delle cucine “alternative”. Se è vero che il capoluogo lombardo è la fucina di qualsiasi tendenza, che la pizza stia diventando fuori moda? Se il consumo di pizza diminuisce, è verso Est che dobbiamo cercare il sorgere di una nuova alba: è la cucina asiatica ad essere entrata nel cuore (e nella case) dei milanesi, con il sushi a far da pioniere. Si fa sempre più forte la curiosità di sperimentare cucine nuove ed esotiche, anche per levarsi qualche sfizio e chissà, sognare forse mete lontane.

Nel week-end, infatti, che si concentrano gli ordini relativi ai pasti a domicilio (51%) mentre il restante 49% avviene tra le giornate di lunedì e giovedì. Il picco massimo, a Milano, lo si raggiunge la domenica tra le 18:30 e le 20.

Screenshot_1