Elezioni amministrative Milano e Lombardia 2012: risultati



In calo la Lega come era prevedibile dopo gli scandali che hanno coinvolto il partito, alle amministrative 2012. Perde a Monza, dove il sindaco uscente Marco Mariani non arriva nemmeno al ballottaggio. A Sesto San Giovanni e nei piccoli comuni della provincia dove da tempo aveva una posizione di dominio è stata spazzata. A Lissone, Lesmo e  Cesano vere e proprie roccaforti leghiste un tempo, adesso non lo sono più.

Al ballottaggio solo a Meda, primo comune con un sindaco leghista dal 1992. Il Pdl non va di certo meglio, non ci sono sindaci al primo turno, ma solo qualche ballottaggio. In dubbio a Sesto, nonostante il caso Penati e sono stati sorpassati dagli avversari a Monza e Legnano. Il Pd a Monza con Roberto Scanagatti è favorito al ballottaggio. Perdono Lega e Pdl e il Pd conquista posizioni. Bene il Movimento Cinque Stelle, i candidati di Grillo, hanno fatto bella figura e raccolto voti a Monza e Sesto dove hanno superato la soglia del 10% di voti.

Inutile dire che la situazione del Paese e di quanto accaduto ultimamente nella cronaca ha condizionato il voto, in alcuni casi era proprio quello che ci si sarebbe aspettato, in altri ci sono stati comunque delle novità che non erano preventivabili ma che rappresentano un cambiamento importante e un’inversione di tendenza differente rispetto al passato, sia in Lombardia, che in tutti i comuni italiani dove si è votato.

Resta da vedere quale sarà la situazione dopo il turno di ballottaggio che è in programma tra 15 giorni, in modo da avere un’idea più precisa della situazione.