Concerti Milano 2011, nuove regole e nuovi orari



Uno scambio di idee per cercare di migliorare la città, per condividere quelle che saranno le nuove regole, orari, decibel e parlare dei luoghi in cui esibirsi e della sicurezza. Un decalogo che è stato promosso dall’assessore Stefano Boeri e sul quale si confronteranno nel corso della prima riunione di giovedì, i vari artisti, gestori di locali, promoter e nomi dello spettacolo come Afterhours, Linus, Elio e le Storie tese, che saranno presenti. Un tavolo di confronto permanente e un accordo per lanciare una nuova stagione artistica cittadina.

Il decalogo risale ad aprile, dieci punti proposti dai rappresentanti dello spettacolo sottoscritti da associazioni e musicisti. Un manifesto bipartisan che è nato dopo la chiusura di circoli e locali e che ora diventa la base da cui partire per scrivere nuove regole più chiare per tutti. Il tavolo servirà anche per snellire la burocrazia e agevolare chi vuole esprimere il proprio talento. Per questo sarà necessaria una concertazione interassessorile che coinvolga i trasporti, il tempo libero e la sicurezza. Si pensa anche ad una soluzione che preveda un unico sportello al quale rivolgersi in caso di necessità e non a cinque diversi come capita invece attualmente.

Pochi vincoli ma molto chiari e su orari e decibel non si transigerà. Poi c’è il tema dei trasporti, dell’ordine pubblico, degli spazi dismessi da utilizzare per queste iniziative. Inoltre sono in programma anche altre due assemblee: sul teatro e sul cinema indipendente. Il primo appuntamento sarà quello musicale in programma giovedì 21 luglio in piazza Duomo, in assessorato, dalle 17 alle 19.