Conca delle Gabelle Milano: al via i lavori di restauro



Sono tanti i posti che molto spesso vengo lasciati all’abbandono senza la volontà di restaurali e far riaffiorare la loro bellezza. Cosa che è successa alla Conca delle Gabelle nella città di Milano, realizzata sotto la guida di Leonardo da Vinci nel 1496, quando il Naviglio della Martesana venne introdotto in città, per portare più acqua nella cerchia dei Navigli e due portali di legno consentivano di diminuire l’impatto sull’acqua delle imbarcazioni. Diventata nel corso del tempo una vera e propria discarica e un brutto simbolo per la città meneghina. Adesso pare che le cose stiano cambiando e dopo 15 anni dall’ultimo restauro e manutenzione pare che a breve ripartano i lavori per rimetterla a nuovo. Veniva chiamata Conca delle Gabelle, perché in quel punto si pagava il passaggio di merci e persone, quando il naviglio confluiva verso Piazza San Marco.

Ultimamente però, questa struttura, riconosciuta come opera monumentale si presentava in uno stato poco edificante e in totale noncuranza da parte dell’Amministrazione del capoluogo lombardo. Ma quest’ultima ha deciso di rimettere a nuovo questo pezzo di storia, facendolo diventare un luogo privilegiato anche per eventi importanti, soprattutto in occasione dell’Expo 2015. Inoltre, ci si augura che la Conca diventi un punto di riferimento per il Distretto del Design di Milano. Tra le diverse iniziative che riguardano la ristrutturazione, il ponte verrò impermeabilizzato e consolidato, mentre i parapetti riverniciati e sostituiti. Il costo dei lavori è pari a 130 mila euro e finiranno per ottobre. Nella giornata di lunedì l’assessore all’Edilizia Pubblica, Lucia Castellano, effettuerà un sopralluogo con i responsabili dei Navigli Lombardi e il Consiglio di zona.