BikeMi by night: bike sharing di notte



La sperimentazione era iniziata nello scorso mese di giugno ed è poi finita i primi di agosto, il bike sharing di notte è stato un gramde successo che ha fatto regsitrare oltre 16.000 utilizzi, di cui circa 7.500 nel mese di giugno e quasi 8.600 a luglio. Si tratta di un servizio notturno, che è attivo 24 ore su 24 il venerdì e il sabato e fino alle 2 di notte nelle giornate da domenica a giovedì, è ripartito da venerdì 24 agosto fino al 21 settembre.

Il Comune ha annunciato che visto il grande successo del servizio nei mesi di giugno e luglio, durante i quali è stato testato il gradimento dei milanesi, hanno poi deciso di prolungare la sperimentazione fino all’arrivo dell’autunno. Inoltre da Palazzo Marino hanno anche annunciato che si sta facendo tutto il possibile per trovare le risorse necessarie per trasformarlo in un servizio definitivo che sia sempre attivo.

Un servizio dunque permanente, che garantirebbe un uso più flessibile. I numeri confermano che da parte di tanti cittadini milanesi c’è grande voglia di muoversi in una maniera alternativa rispetto all’auto. I dati che sono stati diffusi dal Comune parlano di una media di prelievi di circa 280 per notte, arrivando a quota 350 nelle serate di mercoledì, giovedì e venerdì. I record assoluti si sono avuti nelle notti di giovedì 12 luglio con 418 prelievi e di giovedì 26 luglio con 401. Un servizio utile che permette di muoversi facendo anche moto e quindi tenendosi in forma, non inquinando e risparmiando anche, aspetto che di questi tempi non è assolutamente da sottovalutare.