Artisti di strada, a Milano un nuovo regolamento



La città di Milano è alle prese con una sorta di cambiamento, volontà questa che parte dalla nuova amministrazione che pare essere risoluta nella volontà di rinnovare il capoluogo lombardo. E lo fa attraverso l’arte dei strada per rimettere in sesto le vie della città. A tal proposito, infatti, il consiglio comunale di Milano ha approvato un nuovo regolamento per gli artisti di strada a cui ha contribuito, già nel mese di marzo del 2012, anche la piccola Scuola di Circo. Un regolamento che permette agli artisti di strada di esercitare la loro arte/professione tutti i giorni della settimana dalle 9 del mattino fino a mezzanotte. Un progetto che prevede un’organizzazione ben precisa.

Ognuno avrà il proprio posto assegnato di almeno 2 metri quadrati, che potrà prenotare in uno sportello apposito o sarà possibile farlo anche on line attraverso un portale dedicato e aperto a tutti i cittadini in tal modo da avere informazioni dettagliate su dove e quando vedere le performance degli artisti. Un’altra iniziativa interessante che fa sempre parte di questo programma è la cancellazione della tassa di occupazione del suolo pubblico per la categoria che non prevede un corrispettivo per l’esibizione, ma al contrario la libera offerta. A questa categoria appartengono madonnari, giocolieri, mimi, musicisti e band, acrobati e danzatori.

In maniera diversa, invece, andrà per ritrattisti e cartomanti che dovranno pagare l’uso del suolo pubblico come hanno fatto fino ad ora. Anche la mappatura degli spazi è un’altra regola di questo provvedimento, su proposta dei consigli di Zona, che comprende l’individuazione di nuove postazioni, anche furori dal centro storico.